Posizioni di Yoga per ridurre l’Ipertensione

Posizioni di Yoga per ridurre l’Ipertensione

L’Ipertensione è una patologia molto diffusa in Italia e le stime avvertono che i casi saranno in aumento i prossimi anni a causa della nostra vita sempre più frenetica, di un’alimentazione sbagliata e di una vita sedentaria e poco sana.

L’Ipertensione è una patologia che può portare a conseguenze anche gravi se non è tenuta sotto controllo, anche se il segreto più importante è la prevenzione (quella vera).

Il problema è che spesso la persona che ne è affetta non se ne rende conto se non quando la situazione è già compromessa. Per questo motivo viene chiamata il “killer silenzioso”.

Tra i problemi legati ad avere una pressione sanguigna elevata abbiamo: aumento del rischio di ictus, insufficienza cardiaca, malattie renali.

Lo stress: il vero colpevole dell’Ipertensione

La pressione del sangue, ossia la forza esercitata dal sangue mentre viaggia all’interno del nostro sistema circolatorio, durante l’arco della giornata varia continuamente. Aumenta durante uno sforzo e diminuisce quando il nostro corpo è a riposo.

I medici consigliano di avere una pressione inferiore a 120/80, mentre si parla di ipertensione quando si superano i livelli di 140/90. Ricordiamo che il numero più alto si riferisce alla pressione sistolica, ossia quando il cuore si contrae per pompare il sangue, mentre il numero inferiore è la pressione quando il cuore è rilassato.

Anche se le cause dell’ipertensione possono essere molteplici, condurre uno stile di vita molto stressante può portare a quella che i medici chiamano ipertensione “essenziale”, dove non esiste una causa specifica per la malattia. Per questo motivo è più difficile da curare attraverso i farmaci perché non si ha una vera causa scatenante.

Questo tipo di ipertensione è quella che può avere i massimi benefici se viene trattata in maniera “olistica” attraverso lo Yoga, la Meditazione, la Mindfulness e la Piramidologia perché sono metodi che interessano l’uomo nella sua completezza. Allo stesso tempo lavorano indirettamente su molte delle possibili cause scatenanti dell’ipertensione: calmano il sistema nervoso centrale, rallentano il cuore, rilassano profondamente i muscoli e la mente.

Il Pranayama, ossia le tecniche di respirazione dello Yoga, sono molto utili. Numerose ricerche hanno dimostrato che il controllo della respirazione ha la capacità di abbassare rapidamente la pressione sanguigna.

Una seduta equilibrata di Yoga ha la capacità di riequilibrare la pressione e portare in equilibrio il sistema nervoso. Poi è possibile pianificare una serie di posizione specifiche per abbassare la pressione sanguigna oppure apportare modifiche specifiche ad alcune posizione per ottimizzarne gli effetti.

Allo stesso tempo un abile istruttore di yoga ti costruirà un allenamento in cui sono evitate le posizioni che, invece, fanno aumentare la pressione e che rendono difficile la respirazione. Ad esempio bisogna prestare attenzione alle posizioni di inversione che portano il sangue alla testa e fanno alzare la pressione.

Ricordiamo che la respirazione corretta e consapevole è fondamentale per tenere la pressione sotto controllo.

Vediamo di seguito una serie di posizioni yoga che ti permetteranno di tenere sotto controllo la pressione. Praticala in maniera rilassata senza sforzo eccessivo e sentendoti a tuo agio.

Se vedi che per te la posizione è troppo difficoltosa, non ti preoccupare. Lascia la posizione e rilassati in Balasana (la posizione del bambino) finché le tue condizioni tornano alla normalità.

È importante terminare il tuo allenamento con 5-10 minuti di Savasana, eventualmente coprendoti con una leggera coperta se la temperatura della stanza è bassa.

Posizioni Yoga per l’ipertensione

  • Balasana (Posizione del bambino)
  • Vajrasana (Posizione del fulmine)
  • Pashimottanasana (Occidente)
  • Shavasana (Cadavere)
  • Ardha Matsyendrasana
  • Setu Bandhasana (Ponte)

Non ho messo volutamente la descrizione di come arrivare a ciascuna posizione perché è fondamentale farsi seguire da un istruttore di yoga serio e professionale. In questo modo eviterai i piccoli incidenti del principiante fai da te e otterrai tutti i benefici dello Yoga per l’ipertensione.

Per info sui corsi di Hatha Yoga a Roma strutturati per tenere sotto controllo l’ipertensione chiama la dott.ssa Giusy Tropea, fondatrice dell’Accademia Villa Matrix, al 389.4750037.

Se vuoi ottenere i massimi risultati ti consiglio le lezioni individuali e personalizzate in cui un istruttore di yoga qualificato creerà un allenamento idoneo alle tue esigenze.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*